español
Bibliotecas de los filósofos : Bibliotecas filosóficas privadas en edad moderna
Inicio » Índice » Guglielmo Sirleto
linea divisoria
Guglielmo Sirleto

Ficha en italiano e inglés


Guglielmo Sirleto

Guardavalle 1514 - Roma 1585


Cardinale, studiò a Na­poli l'ebraico, il greco, il latino, la filosofia e la teologia, completando poi la sua cultura classica a Roma, dove attese ad annotare critica­mente i testi della Vulgata e dei Padri della Chiesa. Si legò d’amicizia con i cardinali Girolamo Seripando e Marcello Cervini, futuro papa Marcello II, di cui divenne fidato collaboratore durante il Concilio di Trento. Curò l'edizione del Catechismo Tridentino, della Vulgata e del Corpus Juris Canonici. Nominato custode della Biblioteca Apostolica Vaticana, Pio V gli concesse la porpora cardinalizia, su proposta di Carlo Borromeo. Raccolse una preziosa biblioteca poi confluita in quella dell’Escorial, ove andrà in larga parte distrutta nell’incendio del 1671. Presso la Biblioteca Apostolica Vaticana, dopo un'iniziale dispersione, è conservata la sua ricca raccolta di manoscritti e la corrispondenza che intrattenne con i più illustri personaggi del suo tempo.

Bibliografia: D. Taccone-Gallucci, Monografia del cardinale Guglielmo Sirleto nel secolo decimosesto, Roma, Societa Tipografico-editrice Romana 1909; P. Paschini, Guglielmo Sirleto prima del cardinalato, in Id., Tre ricerche sulla storia della chiesa nel Cinquecento, Roma, Edizioni liturgiche 1945.



L. Dorez, Recherches et documents sur la bibliothèque du cardinal Sirleto, «Mélanges d’archéologie et d’histoire», XI, 1891, pp. 457-491.

icona scarica Descarga (pdf 5.62 MB)    icona sfoglia Navegador




Última actualización: 2014-01-14 17:43:14