deutsch
@@Biblioteche dei Filosofi : Biblioteche filosofiche private in etĂ  moderna e contemporanea@@
Home » Register » Vittorio Benussi
linea divisoria
Vittorio Benussi



Karteikarte in Italienisch und Englisch


Vittorio Benussi

Trieste 1878 - Padova 1927


Psicologo italiano. Si veda in proposito nel portale dell’Aspi - Archivio storico della psicologia italiana, Biografie, V. Zudini, Vittorio Benussi.

Opere principali: Opere di Vittorio Benussi.

Bibliografia: Bibliografia su Vittorio Benussi; C. Musatti, Benussi, Vittorio, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 8 (1966)



Università degli studi di Milano-Bicocca, Biblioteca di Psicologia, Catalogo del fondo librario Vittorio Benussi

Il fondo, conservato presso il Centro di ricerca Aspi Archivio storico della psicologia italiana dell'Università di Milano-Bicocca, ha una consistenza di 18 faldoni ed è costituito in buona parte da materiale riguardante l'attività scientifica di Vittorio Benussi, dalla documentazione scritta per i corsi tenuti all'Università di Graz prima e di Padova poi, dai protocolli e dai dati sperimentali che egli raccoglieva, dalle sue pubblicazioni; vi si trovano inoltre il carteggio, documenti di varia natura e disegni sia di Benussi che dell'amico pittore Gino Parin. L'archivio fu portato dall'allievo di Benussi, Cesare Musatti, all'Università degli studi di Milano quando vi ottenne la cattedra e vi fondò l'Istituto di psicologia; fu poi da lui lasciato a tale Istituto, e, dopo lo smembramento della struttura, è stato acquisito dal Dipartimento di psicologia dell'Università di Milano-Bicocca e collocato presso il Centro Aspi. Nel 2005 il fondo ha ricevuto la dichiarazione di notevole interesse storico da parte della Soprintendenza archivistica per la Lombardia.
L'archivio è stato riordinato, inventariato e digitalizzato ed è attualmente suddiviso in 6 partizioni: Didattica, Scritti di Benussi, Carteggio, Documenti, Materiali grafici e fotografici e Materiale sperimentale (si è deciso di non digitalizzare questa parte dell'archivio in quanto la scansione non avrebbe consentito una riproduzione fedele del materiale). La partizione della Didattica è a sua volta suddivisa in 13 faldoni, mentre le altre partizioni occupano 5 faldoni. L'archivio, in base alla lingua, si divide in due parti: fino al 1918 Benussi scrisse infatti quasi esclusivamente in tedesco, mentre dal 1919 in poi, dopo il suo trasferimento a Padova, usò in prevalenza la lingua italiana.
Aggregato all'archivio vi è anche un piccolo fondo librario catalogato dalla Biblioteca di ateneo, costituito da 307 estratti di pubblicazioni e consultabile dall'opac.
Sara Adamo e Verena Zudini

Il fondo librario Vittorio Benussi si compone esclusivamente di estratti (poco più di 300) pubblicati tra il 1880 e gli anni ‘30,  e di alcuni fascicoli di periodici. Tali materiali sono stati catalogati e riposti nella Sede Centrale in locali non aperti al pubblico. Possono essere consultati su richiesta.

Per visualizzare in OPAC (Catalogo on line) tutti i materiali che fanno parte del fondo, selezionare la voce Fondo Benussi nel campo “Fondi speciali”.


icona sfoglia Link esterno




Letzte Bearbeitung: 2015-12-16 19:12:00